Riconoscimento dei titoli accademici e professionali – Dichiarazione di valore

Gli atti di studio ottenuti in Romania e legalizzate ai sensi delle previsioni della Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961 sono riconosciuti come tale in altri paesi membri dell’Aia, ma per l’Italia è necessario un procedimento supplementare che si può fare solo attraverso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia di Bucarest e Timisoara ed ha come risultato l’ottenimento di un documento chiamato “Dichiarazione di Valore” vedi lo specimen. Con questo documento è dichiarato il valore locale dell’atto di studio (i diritti decorrenti dall’ottenimento di un atto di studio nel paese in cui è stato ottenuto) ma anche l’inesistenza delle limitazioni professionali per esercitare l’attività.

L’Ambasciata d’Italia di Bucarest rilascia delle dichiarazioni di valore per i seguenti titoli di studio rilasciati dalle istituzioni d’insegnamento di Romania

  • 1. Certificato di promozione dei test nazionali / Licenza di scuola media (8 anni);
  • 2. Certificato di compimento del ciclo inferiore del liceo (10 anni);
  • 3. Diploma di maturità;
  • 4. Certificato/Diploma di ultimazione della scuola post-liceale;
  • 5. Diploma di compimento del Collegio universitario;
  • 6. Diploma di studi superiori universitari;
  • 7. Diploma di laurea;
  • 8. Diploma di master

Documenti necessari per l’ottenimento della dichiarazione di valore per i cittadini romeni:
A. Il modulo di richiesta della “Dichiarazione di valore” che deve essere integralmente compilato e firmato
B. L’atto di studio in originale. Gli atti di studio che si riferiscono all’educazione obbligatoria, agli studi professionali, ginnasiali, liceali e post-liceali dovranno essere vistati dall’Ispettorato scolastico territoriale. Gli atti di studi universitari e post-universitari dovranno essere vistati dal Ministero dell’Educazione, della Ricerca, della Gioventù e dello Sport. Gli atti di studi dovranno essere accompagnati dalla pagella, nel caso dell’educazione obbligatoria, e dal supplemento del diploma nel caso dell’educazione universitaria.
C. L’attestato di conferma “Attestato” dell’istituzione di educazione scolastica o universitaria che ha rilasciato l’atto di studio, con il timbro, la firma e la data del rilascio. Questo documento deve dimostrare l’ottenimento effettivo dell’atto di studio, la durata, la tipologia (scuola media, liceo, università, post-università), le forme del corso (se corso normale, diurno, notturno, a distanza), il voto ottenuto negli esami finali e il metodo di votazione. Infine, si deve specificare se l’istituzione che ha rilasciato l’atto di studio è pubblico o privato, e in quest’ultimo caso si deve indicare la legge di accreditamento.
D. Nel caso in cui il nome o il cognome hanno subito delle modifiche, saranno presentati gli atti dello stato civile (nascita, matrimonio, divorzio) da dove risale il cambio del nome o del cognome.
E. Fotocopia dell’atto d’identità valido del sollecitante
I documenti indicati nella lettera B devono essere presentati in originale + una copia autenticata, accompagnati dalle traduzioni nell’italiano, personalmente, dall’interessato o attraverso una persona di fiducia in base a una delegazione. Inoltre, si deve consegnare all’ufficio consulare la copia di tutta la documentazione. Tutti i documenti devono essere fascicolati in un dossier con i dati personali dell’interessato.